1/3

Cosa sono i terrarium

selva terrarium mossarium

Ecosistemi autonomi? Giardini sotto vetro???

Un terrarium è un paesaggio in miniatura racchiuso in un contenitore di vetro, all’interno del quale le piante e i minerali interagiscono ricreando le condizioni naturali dell’atmosfera del nostro pianeta. 

Sono ambienti autonomi perché il vetro lascia passare la luce, e trattiene il calore e l’umidità emessa dalle piante. In questo modo si può sviluppare il ciclo della fotosintesi clorofilliana: il fenomeno chimico che permette alle nostre piantine di produrre ossigeno.

Le piante quindi non soffocano all’interno del vetro e non necessitano di passaggio d’aria, ma hanno invece tutto ciò che gli serve per vivere e prosperare per molti anni.

I terrarium possono essere realizzati anche in contenitori aperti: in questo caso, le piante andranno però innaffiate più o meno come una comune pianta in vaso. Questo tipo di terrarium è più indicato per quelle specie che patirebbero nell’ambiente molto umido dei terrarium chiusi, come le piante grasse e i cactus.

2/3

C'era una volta

wardian case old drawing

piante in crociera

La storia dei terrarium ha origine nell’Inghilterra del diciannovesimo secolo, epoca di grandi esplorazioni e importantissime scoperte scientifiche e naturalistiche (conoscete un certo Charles Darwin?).

In quei decenni elettrizzanti, un medico e naturalista di nome Nathaniel Ward scoprì accidentalmente come trasportare alcune specie di piante dalle lontane colonie, tenendole in vita nei lunghi mesi di viaggio via mare. 

La botanica e il commercio di piante non sarebbero più state le stesse!

3/3

Quali cure

terrarium selvaterrariums

baby i'll take care of you

I terrarium richiedono una cura minima. Tuttavia, ricordati che le piante al loro interno sono organismi viventi, le cui caratteristiche ed esigenze possono variare a seconda della singola pianta, dell’ambiente e nel tempo: osservandole giorno per giorno imparerai a coglierne i cambiamenti e le eventuali necessità.

  • Non posizionare il terrario alla luce diretta del sole
    Il vetro fa aumentare di molto la temperatura all’interno e si rischia di bruciare le piante.

 

  • I caloriferi e le piante non vanno d’accordo
    Non posizionarle sopra questi o nelle immediate vicinanze.

 

  • Nel dubbio, non bagnare.
    È molto raro dover bagnare i terrarium chiusi, fallo solo nel caso vedessi scomparire completamente la condensa che si forma all’interno al mattino, e non esagerare con la quantità! Qualunque sia il tuo terrario, non deve mai esserci ristagno d’acqua sul fondo.

 

  • Condensa sul vetro?
    Se persiste per tutta la giornata
    e non solo al mattino, potrebbe esserci troppa umidità all’interno: lascia aperto il coperchio per alcune ore, finché non evapora. 

Ora che sei un super esperto di terrarium, sei pronto a conoscere la nostra collezione!
Se invece hai ancora qualche dubbio, non resta che scriverci: